Loading...


Analisi Radioattività Matrici Alimentari

La MCF Ambiente è una società privata la quale dispone laboratori attrezzati per completare determinate analisi di radioattività su diverse matrici, come ad esempio le analisi di radioattività su matrici alimentari. La nostra pluriennale azienda mette a disposizione il suo qualificatissimo staff e le attrezzature di ultima generazione, per determinate analisi e misurazioni radioattive proposte. Tra i tanti servizi disponibili eseguiamo la misurazione dei campi elettrici e magnetici, utili per gli accertamenti tecnici fondamentali per il datore di lavoro per poter calcolare il rischio elettromagnetico. Procediamo con la misurazione della concentrazione del gas radon nell’acqua, nell’aria e nei materiali da costruzione, disponiamo di laboratori di spettrometria nucleare e tanti servizi simili.

MCF Ambiente rivolge i suoi servizi sia all’industria moderna, pensata in una dimensione umana e ambientale, sia alle attività sanitarie, cercando di proporre la consulenza e l’intervento di un interlocutore competente ed esperto, che sappia valutare l’entità dei rischi e porvi rimedio con soluzioni anche preventive. 

MCF Ambiente esperti nelle analisi di radioattività.

La nominata società MCF Ambiente con la sua pluriennale esperienza nel settore, esegue analisi e misurazioni radioattive tramite i laboratori specializzati e dotati di attrezzature di alta tecnologia. Le analisi di radioattività su matrici alimentari sono indispensabili sui principali componenti della dieta alimentare. Verificare la radioattività negli alimenti con particolare attinenza alla radioattività artificiale è molto importante poiché esiste la possibilità che sostanze radioattive attualmente in uso, sia programmate ed anche accidentali possano causare la contaminazione. Questa ipotesi si è riscontrata negli ultimi anni come conseguenza degli incidenti alle centrali nucleari di Cernobyl nel 1986 e di Fukushima nel 2011, è fondamentale sottolineare l’importanza della misurazione della radioattività negli alimenti e nell’ambiente, poiché dopo tanti anni dall’incidente di Cernobyl alcuni radionuclidi sono ancora presenti ad esempio nella carne del cinghiale o nei funghi.