Loading...


Rischi radiazioni ottiche artificiali

rischi-radiazioni-ottiche-artificiali

La MCF è un'azienda che si occupa di rilevamenti e misurazioni di radiazioni ionizzanti e non ionizzanti e di campi elettromagnetici.
La MCF si rivolge innanzitutto alle moderne industrie, poiché dotate di apparecchi di controllo che lavorano tramite l'utilizzo di sorgenti radioattive, e alle aziende sanitarie, le quali strumentazioni sono sempre più all'avanguardia e sempre più spesso utilizzano le radiazioni ionizzanti per effettuare la diagnosi medica.
Alla base di questo lavoro, ci sono lunghi studi di fisica, informatica, scienze che vanno a sommarsi a strumenti di misurazione avanzati tecnologicamente. Infatti la MCF può avvalersi dell'utilizzo di molti laboratori specializzati in rilevazioni e misurazioni, nella dosimetria e spettrometria nucleare, può contare anche sull'utilizzo di strumenti per misurare i livelli di gas radon in terreni o costruzioni e la qualità degli apparecchi radiologici.
Inoltre l'azienda può misurare i campi elettromagnetici e valutare le radiazioni ottiche artificiali emesse, ovvero laser e raggi UV.

Rischi delle radiazioni ottiche artificiali

Le radiazioni ottiche sono quelle radiazioni elettromagnetiche che hanno una lunghezza d'onda compresa tra i 100 nm a 1 mm. Lo spettro di queste radiazioni ottiche si divide in radiazioni ultraviolette, radiazioni visibili e radiazioni infrarosse.
Quelle ultraviolette sono radiazioni ottiche con una lunghezza d'onda tra i 100 e i 400 nm; quelle visibili con lunghezza d'onda tra 380 e 780 nm; quelle infrarosse hanno una lunghezza d'onda tra i 780 nm e un mm.
Le radiazioni ottiche naturali sono quelle generate dal Sole, quelle artificiali, invece, sono generate da apparati artificiali.
I rischi da radiazioni ottiche artificiali sono molto diffusi poiché molte sono anche le sorgenti artificiali di radiazioni ottiche. E' possibile trovare queste fonti nei luoghi di lavoro, ancor di più in alcuni comparti produttivi. I rischi principali per l'organismo che derivano da un'esposizione massiva alle radiazioni ottiche (di tipo naturale e artificiale) riguardano soprattutto due organi in particolare: l'occhio in ogni sua parte (quindi cornea, cristallino e retina) e la pelle che possono subire danni irreversibili causati da ustioni.

MCF ambiente per limitare i rischi

L'azienda MCF ambiente ha le competenze e la strumentazione adeguata per dare ai datori di lavoro una corretta valutazione delle situazioni lavorative. Questa attività comprende:

  • che vengano censite le sorgenti di radiazioni ottiche artificiali e la ricerca di quelle giustificabili;
  • la ricerca delle situazioni di esposizione che potrebbero necessitare di misurazione dell'intensità di queste radiazioni ottiche;
  • il rilievo geometrico della zona di esposizione (dimensione della sorgente, angolo di visuale, distanza dalla sorgente);
  • analisi delle misure e calcoli dei valori di radianza qualora necessari ed i tempi massimi di esposizione;
  • determinazione della classe di rischio e confronto con i limiti imposti dalla legge;
  • valutazione dei rischi per soggetti sensibili;
  • individuazione dei metodi per prevenire e proteggersi: modalità per ridurre l'esposizione, fissaggio delle distanze di sicurezza, individuazione dei segnali obbligatori e anche di quelli consigliati.

Per evitare i rischi delle radiazioni ottiche artificiali la soluzione migliore è affidarsi ai servizi offerti da MCF Ambiente.